I Sette Raggi sono un percorso molto importante per chi vuole intraprendere un cammino spirituale.  Tramite i Sette Raggi, i Maestri Ascesi, gli Arcangeli e le pietre danno l'impressione di far entrare in un mondo parallelo…anzi veramente in quel mondo dal quale sai che tu arrivi, ma che nel tempo, per i vari cammini della tua vita, buoni o cattivi,  ti sei allontanato.  L’energia che i Sette Raggi ti portano è un’energia che fa vibrare tutto dentro il tuo corpo e dentro la tua anima.  I consigli e, soprattutto, i regali che i Maestri Ascesi ti portano con la loro presenza ti fanno diventare ricco d’amore verso te stesso ma soprattutto  verso gli altri.    Ogni Maestro Asceso di ogni raggio, durante le meditazioni ti porta a conoscere il suo mondo, i suoi insegnamenti ti arricchiscono di conoscenza e di sapere, i loro sono doni stupendi che poi porterai con te dentro di te, ed ad ogni occasione o al bisogno tuo o di altri puoi donare.    

Sono doni dati con tanto amore perciò doni che tu puoi fare sempre per amore e con amore,con l' orgoglio di poter donare ad altri ciò che tu hai ricevuto e soprattutto portare la 

conoscenza del benessere che ti e' stata data.
Il percorso con i Sette Raggi, i Maestri Ascesi e gli Arcangeli è molto lungo, pesante perché se non riesci ad entrare in sintonia con Loro lo devi ripetere fin tanto che non trovi dentro di te la gioia della vita, la gioia di sentirti amato.

Il mio cammino spirituale si rinnova ogni qualvolta i Maestri mi parlano, mi canalizzano e con le loro parole e  i Loro insegnamenti mi fanno ogni volta percorrere una strada nuova.    Non si finisce mai di imparare e soprattutto il cammino spirituale non è mai finito: è infinito.     E’ bello imparare cose nuove e soprattutto vivere le sensazioni che Loro ti passano, le visualizzazioni che ti fanno vivere….

Avrei tante cose da dire, da raccontare, ma tutto ciò che potrei dire è troppo poco,si deve provare a fare il percorso con Loro.     Ripeto non si può descrivere il tutto ma solamente provare.          


La conoscenza dei Maestri è data “Per servire l’umanità”; è il contrario di quanto credono molti, ossia che la conoscenza dei Maestri è nota per chiedere loro miracoli. Essi sono esseri di Servizio ai quali si aggregano le persone disposte a lavorare come loro. Perciò non è possibile stabilire alcun contatto con un Maestro se non si desidera lavorare per una causa umanitaria. Tali forze stanno cooperando con un grande sforzo sinergico, per permetterci di poter realizzare la Coscienza Cristica sulla Terra, una realtà di amore e piena connessione con la Fonte di Luce/Dio.



I Maestri Ascesi sono anime passate attraverso tutte le esperienze di vita sulla Terra. Essi si trovano su piani Superiori al nostro perché hanno sviluppato le Sette Qualità dei Sette Raggi, hanno il perfetto dominio dei Sette Principi Universali, hanno risvegliato la loro Coscienza Cristica, si sono liberati della ruota delle reincarnazioni e ora ci stanno aiutando ad evolvere. Essi hanno raggiunto piani di evoluzione molto alti e, invece di continuare ad ascendere, hanno deciso, per amore e compassione infinita, di tornare sulla Terra ad aiutare le persone che stanno in livelli evolutivi inferiori e di lavorare con le caratteristiche di uno dei Sette Raggi, con una qualità di Dio.

I Maestri Ascesi vivono in perfetta unità di lavoro, formando una Fraternità nota come LA GERARCHIA SPIRITUALE.

Non appartengono a nessuna religione specifica,ma con la lororadiazione trasmettono ispirazione, ideali, buoni sentimenti eprogetti di lavoro altruisti per sostenere  tutte le religioni

e la totalità dell’umanità. Ciò perché essi sono totalmente accoglienti e non discriminano mai nessuno. Lavorano giorno e notte per il bene di tutta l’umanità. Attraverso i secoli Esseri della Gerarchia Spirituale si sono incarnati sulla Terra svelando le verità sulla vita, aiutando, guarendo e incoraggiando gli esseri umani. Questa Gerarchi Spirituale lavora in perfetto ordine, raggruppandosi in Sette Logge, ognuna delle quali ha le caratteristiche di uno dei Sette Raggi. Per arrivare ad essere Maestro ed appartenere alla Gerarchia Spirituale bisogna: passare attraverso tutte le esperienze che possono vivere gli esseri comuni, sperimentarle ed acquisirne la maestria, vedere la verità essenziale contenuta in tutte le cose e trasformarsi in un centro da cui si propagano le qualità di Dio sulla Terra al servizio della razza, aver realizzato e tenere sveglio il Cristo Interiore manifestandolo a beneficio di tutta l’umanità, aver  realizzato completamente la Legge del Perdono di fronte ad ogni aggressione personale subita ed infine essere una persona compassionevole e misericordiosa che desidera, prima di ogni altra cosa, aiutare l’umanità nella sua evoluzione.Per raggiungere tutto ciò bisogna avere un controllo  completo sulla mente, le emozioni e sul corpo fisico,cioè essere una Corrente di Vita totalmente perfetta.Per raggiungere tutto ciò bisogna avere un controllo completo sulla mente, le emozioni e sul corpo fisico,cioè essere una Corrente di Vita totalmente perfetta. Esistono Maestri Ascesi in tutte le religioni che ricevono differenti titoli. Per esempio : per i Cattolici sono i Santi, per i Buddisti sono i Budda o gli Illuminati, per gli Islamici sono i Dervisci, per i Giansenisti sono gli Egina, per gli Induisti  sono i Mahàtma o i Guru.


Maestri infatti non sono spiriti, ma uomini tanto perfetti da avere completato il ciclo delle reincarnazioni, che decidono di rimanere nel mondo per aiutare gli altri. Alcuni Maestri - tra cui Morya (che in una delle sue incarnazioni fu Re Artù; in un'altra sua esistenza fu Thomas Moore/canonizzato poi dalla chiesa cattolica come San Tommaso Moro), Koot Hoomi (che in una delle sue incarnazioni è stato San Francesco d'Assisi), Gesù e il principe ungherese Rakoczy (identificato in una delle sue vite con il Conte di Saint Germain, 1710-1784, il leggendario esoterista del Settecento, e fu ancora in una delle sue incarnazioni San Giuseppe) - hanno avuto un ruolo particolare nella vita dei fondatori della Società Teosofica. I maestri ascesi formano una comunità nota coma la Gerarchia spirituale.
I Maestri Ascesi, stanno lavorando per aiutare Madre Terra e l'Umanità a varcare la soglia limitata e limitante della terza dimensione per passare alla quarta dimensione e poi alla quinta, che è proprio la dimensione dei Maestri. Lavoro che non stanno portando avanti da soli, ma, con la collaborazione di altre forze Divine. Tali forze stanno cooperando con un grande sforzo sinergico, per permetterci di poter realizzare la Coscienza Cristica sulla Terra, una realtà di amore e piena connessione con la Fonte di Luce/Dio.

Insieme ai Maestri Ascesi troviamo molte forze composte da:


-Federazione Galattica;
-Elohim;
-Angeli; Arcangeli;
-Semi delle Stelle o Operatori di Luce, ma, soprattutto, anche se a livello ancora inconscio, tutti quanti Noi. Ognuna delle quali ha dei compiti ben stabiliti per aiutarci in questa nostra fase evolutiva. L'insieme di queste forze o manifestazioni della Natura, non sono altro che l'insieme/separato di ciò che siamo. L'Alfa e L'Omega, l'Inizio e la Fine, il Tutto e il Niente o più semplicemente, DIO, L'UNIVERSO, IL GRANDE SPIRITO. In realtà non ha importanza il nome che gli diamo, ciò che conta è ciò che è, e ciò che sempre sarà. E', e sarà sempre TUTTO UNO..

Alcuni Maestri della gerarchia spirituale:

EL MORYA
KOOT-HOOMI
PAOLO IL VENEZIANO
SERAPIS BEY
HILARION
GESU'
SAINT GERMAIN
BUDDA






Madame Blavatsky fu la prima persona che rivelò in occidente l’esistenza dei Maestri Ascesi attraverso la Società Teosofica che fondò, assieme al Colonnello Olcott nel 1875, a New York.

Madame Blavatsky nacque in una famiglia appartenente alla nobiltà russa. Essa si sposò con un Colonnello già avanti negli anni (Nicephore Blavatsky), ma ben presto lo lasciò 4. Di lei si dice che abbia fatto un sacco di lavori bizzarri, tra cui la cavallerizza in un circo, l'insegnante di pianoforte e la direttrice 

di una fabbrica di fiori finti. Essa divenne anche la compagna di viaggio di un ricco ereditiere che possedeva una biblioteca di centinaia di libri che portava sempre con sé. Indubbiamente, è lì che la Blavatsky trovò buona parte del materiale per i suoi plagi.


http://www.contatoreaccessi.com/step_3.php