“ Amo la mia città, e soprattutto il Carso Triestino.  

Durante le mie passeggiate carsoline, tutto ciò che vedevo mi faceva male al cuore perche’, come ho gia’ detto, amo molto la mia città ed il suo contorno. È stato allora che ho iniziato a sognare di riportare ordine a tutto questo disastro e, durante un periodo delicato della mia vita, ho deciso di realizzare il mio sogno, ovvero ripulire il Carso.

Negli anni purtroppo il nostro Carso è stato deturpato da vandalismo, fenomeno che ha interessato, purtroppo, le grotte a cielo aperto che sono divenute grandi discariche.       Queste discariche risalgono ai lontani anni 50.

In questi anni ho iniziato a ripulire con altri amici molte zone del Carso dalle immondizie scomode da smaltire che in molti anni sono state purtroppo ammassate in alcune doline e cavita’ usate come discariche abusive.     A questa iniziativa, ben presto io e i miei amici abbiamo trovato sostegno e aiuto anche dei volontari e, insieme abbiamo cercato di liberare tanti luoghi dai rifiuti e degrado.  

Ho effetuato anche varie pulizie con scolaresche, boyscaut e speologi, che mi hanno insegnato ad andare in corda per ripulire le grotte, in esse, sono stati rinvenuti anche reperti di guerra.  

Cito, tra i vari interventi, due vedette ovvero la vedetta d’ Italia,la vedetta Slataper e la grotta 91 di Prosecco

Buona vita a tutti

Furio Alessi


Vedetta d'Italia prima e dopo la pulizia

Grotta 91 di Prosecco.


Programma  in preparazione