L'Associazione " Pensando a Te" non è sopportata da nessun ente pubblico ma solamente dai suoi soci e visitatori/partecipani alle attività della stessa tramite un contributo associativo ed ad

 offerta libera




Settembre è il 9° mese dell’anno e segna l’ultima fase della stagione estiva introducendo quella autunnale. Con i suoi 30 giorni inaugura una fase di cambiamento che risente anche del clima ballerino in cui si alternano giornate miti e giornate piovose.
Nonostante la natura cominci a palesare i primi segni del lungo sonno invernale, mutando i propri colori, ci sono aspetti di grande vitalità legati soprattutto alla piena maturazione dell’uva, che dà vita alla tradizionale vendemmia e alla raccolta dei funghi.
Nell’immaginario collettivo l’arrivo di settembre coincide con la fine della

pausa estiva e con la conseguente ripresa delle normali attività scolastiche e lavorative. Sotto il profilo astronomico, è il mese dell’equinozio d’autunno: un fenomeno che si verifica il 22 o il 23 settembre e che vede il Sole in posizione perpendicolare rispetto alla linea dell’equatore, dando in questo modo uguale durata al giorno e alla notte. Con esso ha inizio la stagione autunnale.

Proverbi

A San Michele (29 settembre) il calore va in cielo. Per San Michele la giuggiola nel paniere.
Quando vedi le rondine a San Michel l'inverno arriva dopo Natale. Settembre, per il povero è già inverno.
Se in Settembre senti tonare tini e botti puoi preparare.

Di settembre o porta via i ponti o secca le fonti.
La pioggia di settembre è veleno per l'uva.

E' giunto il momento di avventurarci alla scoperta del cielo di settembre 2020. L’estate sta per abbandonare il palcoscenico siderale, lasciando il posto alla stagione autunnale. I pianeti Giove e Saturno saranno ancora protagonisti delle osservazioni assieme a Marte, che sarà in opposizione nel mese di ottobre.

Durante questo mese si verificherà anche l’equinozio di settembre: partiamo con la nostra panoramica del cielo di settembre proprio da questo evento astronomico.


L'Equinozio

Il 22 settembre 2020 sarà il giorno in cui cadrà l’equinozio di settembre. Tale fenomeno sancisce l’inizio della stagione autunnale per l’emisfero boreale e della stagione primaverile per l’emisfero australe da un punto di vista astronomico.

Il termine equinozio deriva da un’espressione latina che significa “notte uguale” (al giorno); in parole povere, il dì e la notte avranno quasi la stessa durata.

Se ci trovassimo all’equatore nel corso di questa giornata, potremmo constatare come il Sole sorga e tramonti esattamente all’est e all’ovest geografici. A mezzogiorno invece la nostra stella si trova esattamente allo zenit, perpendicolare alle nostre teste.


SCIAMI METEORICI DI SETTEMBRE

Dopo le strabilianti Lacrime di San Lorenzo (le Perseidi), il cielo di settembre sarà purtroppo carente di sciami meteorici altrettanto spettacolari ad accompagnarci. Le Alfa Aurigidi, meteore relativamente luminose, si mostreranno al loro apice l’1 settembre. Le Kappa Aquaridi ci terranno compagnia dall’8 settembre fino a fine mese, con picco fissato per il 20 settembre. Un altro sciame degno di nota sono le Perseidi di settembre, attive fra il 5 ed il 21 settembre. Il picco di quest’ultimo cadrà il 9 settembre. Se volete saperne di più sui principali sciami meteorici dell’anno vi consigliamo il nostro articolo scritto da Dalna Gualtieri!


LA LUNA E I PIANETI

Iniziamo la nostra panoramica sul Sistema Solare del cielo di settembre partendo proprio dai nostri compagni più vicini. Il nostro satellite sarà in fase di plenilunio e novilunio nei giorni 2 e 17 settembre, mentre le fasi di Ultimo e Primo quarto cadranno nei giorni 10 e 24 settembre.

La prima metà di settembre sarà ancora propizia per l’osservazione dei pianeti giganti Giove e Saturno subito dopo il tramonto, tra sud e sud-ovest.

Entriamo anche nel vivo dell’osservazione di Marte, ben visibile in direzione est già dalle prime ore della notte, in attesa dell’opposizione del 13 ottobre. La sua luminosità raggiungerà magnitudine apparente -2,2 a fine mese, prossima a quella di Giove.

Vediamo ora quali saranno gli allineamenti e le congiunzioni principali, che non mancheranno!

Il 2 settembre la Luna sarà allineata con Nettuno, situato in prossimità della stella Phi della costellazione dell’Acquario. Nella notte tra il 5 e il 6 settembre, Luna e Marte si troveranno abbracciati in una congiunzione estremamente stretta, non abbastanza da produrre un’occultazione da parte del nostro satellite.

La notte successiva, tra il 6 e il 7, avremo una splendida triangolazione Urano-Luna-Marte. Ricordatevi che per osservare Urano e distinguerne la colorazione verde-azzurra avrete bisogno di un telescopio relativamente grande.

In tarda nottata del 14 settembre, la Luna transiterà in Capricorno, andando ad affiancare lo splendido Venere.

Il meglio deve ancora arrivare: la sera del 24 settembre non perdetevi lo spettacolare allineamento Saturno, Giove e Luna. Piccola chicca: Tra Saturno e Giove ci sarà anche il mitico Plutone, un pallido puntino di magnitudine apparente +14,4. La sera successiva, il cielo di settembre ci offrirà una nuova triangolazione Satruno-Luna-Giove. Infine, la Luna tornerà a far visita a Nettuno nella serata tra il 29 ed il 30 settembre.



COSTELLAZIONI E ASTERISMI

Vediamo ora le costellazioni protagoniste nel cielo di settembre.

Volgendo lo sguardo a nord, prendiamo confidenza con il cielo individuando sempre la posizione della stella polare. Ricordiamo che la sua altezza rispetto all’orizzonte dipende dalla nostra latitudine. In questa direzione, potremmo osservare le costellazioni circumpolari tipiche delle medie latitudini dell’Orsa Minore, Orsa Maggiore, Cefeo, Cassiopea, Dragone e Giraffa.

Tra nord-est e sud-est, potremo individuare Perseo, Andromeda e Pegaso, accompagnate dalle costellazioni zodiacali Ariete e Pesci. Auriga e Balena appariranno basse sull’orizzonte rispettivamente verso nord-est e sud-est.

Con il passare delle ore notturne, la costellazione del Toro transiterà sempre più alta sopra l’orizzonte. Già dalle prime ore della notte, potremo osservare le splendide Pleiadi tra est e nord-est.

In direzione sud potremo osservare le costellazioni zodiacali di Acquario e Capricorno. La Via Lattea transiterà da sud-ovest verso ovest, assieme alle costellazioni di Sagittario, Scudo e Aquila, mentre Ofiuco apparirà basso tra sud-ovest e ovest.

Ad ovest invece troveremo la Testa del Serpente, Ercole, Corona Boreale e il Boote con Arcturus, ormai piuttosto basso e destinato salutarci con l’arrivo dell’autunno.

Poco dopo il tramonto, troveremo le costellazioni del Cigno, accompagnata sempre da Lira e Aquila, e della Lucertola vicine allo zenit. Con il passare delle ore, saranno le costellazioni di Pegaso, Andromeda e Cassiopea a dominare alte nel cielo.

Tra gli asterismi più iconici ricordiamo il Triangolo Estivo, la Croce del Nord, il Quadrato di Pegaso e il Circoletto nei Pesci.



Home

http://www.contatoreaccessi.com/step_3.php