Chi o cosa sono le fate

Esistono le fate pensate come creature leggendarie che da anni e le possiamo ritrovare sia nella mitologia che nelle storie legate al mondo fiabesco.

Si tratta di creature magiche dalle sembianze quasi umane, proprio come gli elfi però, sono di piccole dimensioni.

La figura della fata viene spesso associata a quella delle ninfe mitologiche: bellissime e dalla fisicità di piccole fanciulle, dotate di ali e di poteri, legate al mondo naturale. L’immagine più originaria delle fate appartiene alla fine del Medioevo, dove venivano raffigurate come delle dame con copricapi molto ingombranti e solo successivamente sono state dotate di bacchetta magica.


Lorigine delle fate viene però attribuita ad un mito greco sulle figlie di Zeus. Si tratta di tre sorelle, chiamate Parche, che custodivano il destino dell’uomo attraverso un filo che modificavano a loro piacimento. Questa non è certamente un’immagine positiva di queste creature, che invece poi con il passare degli anni sono diventate più mistiche e benevole nei confronti dell’umanità. Basti pensare alle fiabe, dove le fate sono considerate le madrine dei piccoli umani e li accompagnano consigliandoli sulla retta via da seguire. Come gli elfi, anche le fate esistono in gruppi di distinzione, possono essere quindi suddivise in diverse categorie.

Tipi di fate

Fate dei boschi: hanno ali luminose e colorate e il loro compito è di proteggere ogni specie che vive nelle foreste, sia animale che vegetale. Sono caratterialmente misteriose e un po’ selvagge e vivono principalmente nascoste negli alberi.

Fate della terra: vivono tra le rocce e le caverne, specialmente in montagna. Una delle loro qualità più apprezzate è quella di tenere lontana la sfortuna, infatti dove vivono queste fate la terra è ricca e dona frutti in abbondanza. Il loro aspetto è confuso spesso con quello delle lucciole.

Fate del fuoco: sono molto forti e vivono tra le piccole fiammelle di un fuoco acceso, o vicino a dei vulcani.

Fate dell’acqua: rappresentano la purezza, ma possono anche confondere gli essere umani con il loro canto (proprio come le sirene!) Vivono sia in profondità sia sulle sponde di fiumi, torrenti e mari. Tra i loro poteri vanno ricordati sicuramente le doti di guarigione e le capacità profetiche.

Fate dell’aria: sono le più complete tra tutte le tipologie di fate. All’occhio umano possono mostrarsi sotto forma di farfalle, ma il loro compito ha un duplice risvolto. Possono controllare i venti provocando o meno forti uragani.


Prove dell’esistenza delle fate

Esistono le fate? Certamente nella mitologia e nelle fiabe le fate esistono, ma nella realtà? C’è chi sostiene che queste creature magiche siano tra noi, come un docente universitario della Manchester Metropolitan University, John Hyatt.

Hyatt sostiene di aver fotografato delle creature magiche che dimostrano che esistono le fate e sono state viste a Rossendale Valley, Lancashire
Qui a fianco  è solo uno dei suoi scatti a queste creature

C’è chi ha commentato ovviamente accusandolo di aver modificato le immagini, ma il professore ha dichiarato espressamente che si tratta di foto autentiche, prive di qualsiasi tipo di alterazione. Sta a chi le osserva la decisione se credere o meno che si tratti di una prova dell’esistenza delle fate. Il docente ha poi dichiarato:

Le persone possono decidere cosa siano queste creature. Il messaggio che voglio che arrivi alla gente, è che affrontino la situazione a mente aperta. Io credo che sia una di quelle circostanze in cui si ha la necessità di credere per vedere. Molte persone che le hanno viste hanno detto che, grazie a questo, un po’ di magia è entrata nelle loro vite e non ce n’è abbastanza al mondo.”

Ancor prima di questo avvistamento che proverebbe che esistono le fate , ci fu un avvistamento a Cottingley, nello Yorkshire, che si rivelò poi essere una grande bufala. Nel 1917 due giovani ragazze scattarono delle fotografie per fare uno scherzo alla madre di una di loro.

Dove vivono le fate

In base alle loro caratteristiche e tipologie, le fate vivono nei boschi, nei grandi corsi d’acqua, vicino a grandi fonti di calore (come i vulcani).

Dove si trovi il grande Regno delle Fate resta ancora un grande mistero, per questo motivo non sempre le fate appaiono all’occhio umano, ma possono mostrarsi sotto forma di piccole lucciole nelle notti più buie e con la presenza della luna piena.

Come gli elfi, anche le fate vivono solitamente in piccole o grandi comunità, guidate da una fata anziana che dispensa virtù e saggezza. Non mancano però anche fate che preferiscono vivere in solitudine, senza una guida.







piccolo popolo


http://www.contatoreaccessi.com/step_3.php