Il Cancro è il più sensibile e il più vulnerabile di tutti i segni dello Zodiaco. Ogni forma di aggressività e indifferenza lo ferisce profondamente e pesantemente. Inoltre, dotato di ottima memoria, in particolar modo quella affettiva, si ricorderà di un torto subìto anche dopo anni! Come è capace di grandi sentimenti, è in grado, se sconvolto, di indossare una vera e propria corazza protettiva che non lascia trasparire nulla della sua vulnerabilità. Questo atteggiamento tipico del segno, definito "autoprotettivo", non deve essere mai sottovalutato! In generale, il vostro Cancro è un tipo pacifico e tranquillo, dal ritmo lento e regolare, talvolta flemmatico, attaccato ai valori familiari e alla sicurezza materiale. In positivo, è una persona adorabile, molto premurosa verso il partner e verso i figli.

In negativo è pieno di preoccupazioni, di timori e ansie per tutto quello cui tiene affettivamente. Vive per l'amore, è romantico, crede nella vita di coppia e ha un gran bisogno di veder corrisposte le proprie aspettative. Se non è così, i tipi Cancro diventano duri come la roccia... somigliando più al loro opposto astrologico! Innegabilmente pigri, possiedono la più grande forza della natura: la forza di inerzia! Così trascinano e si intestardiscono nella certezza che la loro relazione affettiva debba funzionare assolutamente. 

Difficilmente il nativo di questo segno comincia un rapporto se non ripone abbastanza fiducia nell'altro. La sua insicurezza, lo porta a essere molto selettivo e generalmente lo salva da situazioni difficili. Dà molto peso ai presupposti del rapporto, alle reciproche affinità, ai sentimenti che non devono assolutamente mancare. Presenta una sensibilità affettiva al di fuori della media che gli permette più facilmente di "far centro" su chi realmente risponde alle sue effettive necessità. Inevitabilmente si dirige verso un partner adatto a sé: molto difficilmente sbaglia due volte! Vivendo in funzione del partner, è fedele fino a quando non sia lo stesso partner a dargli un valido motivo per tradirlo. Ricordate sempre che un Cancro che dà inizio a una relazione pensa sempre di trasformarla in un vincolo familiare: se questo non rientra nei vostri obiettivi, sarebbe meglio parlar chiaro subito, perché un Cancro legato difficilmente vi lascia!... e non si dovrebbe mai lasciare un Cancro! Valutate bene tutti i pro e contro della situazione e lanciatevi in un rapporto importante con questo partner soltanto quando vi sentite veramente sicuri: in caso di divorzio, le discussioni riguardo i beni in comune e l'affidamento dei figli sarebbero un vero incubo!

Dopo aver conosciuto la natura possessiva e il bisogno quasi morboso d'affetto del Cancro, risulta evidente che la gelosia prende gran parte dei suoi pensieri. La gelosia scaturisce da quella specie di simbiosi che il Cancro instaura con la sua dolce metà: staccarsene equivale a un piccolo trauma. Anche un semplice distacco giornaliero viene vissuto nell'ansia del ritorno: l'idea di lasciare il partner, poi, equivale un po' a morire! Quindi al Cancro sembra normale sottoporre il partner a continui controlli e verifiche o pretendere di conoscere tutti i suoi movimenti, se non i pensieri! Improvvise apparizioni sul luogo di lavoro o a casa rientrano nella normalità del segno. Inoltre, se si vedesse escludere anche da una semplice cena da amici, potrebbe farvi una scenata tremenda di gelosia direttamente proporzionale all'intensità del sentimento che nutre nei vostri confronti!

Sessualmente ha bisogno di molte rassicurazioni iniziali. Una volta ingranata la marcia, rivela a letto l'altra faccia della Luna che vi aveva tenuto nascosta. Così il vostro Cancro potrebbe smentire la prima impressione che vi eravate fatti, sconvolgendovi con la sua latente passionalità. E' un amante piacevolmente creativo e appassionato con il quale non bisogna fare l'errore di mostrarsi troppo disponibili, almeno le prime volte: potrebbe pensare che tanta bravura derivi da chissà quali esperienze! Dal punto di vista sessuale è un segno molto sospettoso e vi riempirà la testa di domande ma guai a parlargli delle precedenti esperienze! Dopo aver fatto la vostra conoscenza anche a letto, vi considererà una parte di sé, diventando pertanto gelosissimo di chi vi aveva frequentato prima!


Le cosiddette zone calde corrispondono alla zona del torace. Per la donna, quindi, è il seno la zona più sensibile: risulta praticamente inutile sottolineare quale sia il "pulsante" che la mette in moto sessualmente! Analogo risultato si ottiene accarezzando il petto dell'uomo: se insisterete con la delicatezza delle carezze proprio in questo punto, cadranno facilmente tutti i suoi freni inibitori!





uomo



http://www.contatoreaccessi.com/step_3.php