LA PRIMA CASA  inizia con l’ascendente e ha delle correlazioni con il segno dell’ARIETE.

E’ strettamente legata alla personalità fisica e caratteriale e indica in quale modo l’individuo riesce ad esprimere la sua personalità e con quale impatto sugli altri. (Il significato di ALTRI si contrappone all’IO espresso dal valore accentrato su di sé che il segno dell’Ariete e la casa prima esprimono).

Essa indica, in una certa misura, il livello di aggressività e l’istinto di auto conservazione che metteranno l’individuo in grado di difendersi nella vita. L’analisi del Sole, di Marte e di Plutone integrerà la lettura della Prima Casa e ci dirà con quale corredo questo individuo affronterà la vita.

L’aspetto fisico, la salute e certi impulsi insopprimibili trovano spiegazione, oltre che nella posizione del segno ascendente, anche nella lettura della Prima Casa.


LA SECONDA CASA ha delle cosignificanze con il segno del TORO.

Essa esprime l’ambiente ( habitat ) che l’individuo trova al momento della sua nascita. Questo ambiente comprende, oltre al  TERRITORIO  vero e proprio e alle sue risorse, anche un determinato “clan familiare” e tutti questi elementi concorrono nel fornire al nuovo nato delle sicurezze.  Il rapporto con il proprio ambiente natale, i beni immobili, il denaro, i beni di famiglia, ma anche le tradizioni, sono patrimonio di questa Casa. L’IMMAGINE è il risultato che un’osservazione attenta del proprio circondario può produrre: tutto ciò che si abbraccia con lo sguardo. L’immagine di sé e di quanto ci circonda porterà per estensione, al concetto di  fotografia, altra simbologia della Casa Seconda. Riassumendo, questa Casa esprime fondamentalmente il BISOGNO DI SICUREZZA dell’individuo, sia materiale, sia psicologico e la capacità di sfruttare in modo utilitaristico le potenzialità del proprio ambiente. 

LA TERZA CASA  ha delle analogie con il segno dei GEMELLI. Essa raffigura l’ambiente sociale, i primi contatti al di fuori della cerchia parentale e la capacità di COMUNICAZIONE. Anche la capacità di osservazione e l’attività mentale su un livello percettivo immediato sono caratteristiche della Casa. I mezzi di comunicazione rapida ( telefonia – radio – viaggi brevi ) ed il rapporto con i coetanei e i conoscenti sono, per trasposizione, caratteristiche della Casa Terza. Essa indica, in definitiva, quale rapporto abbiamo con  IL CIRCONDARIO : la nostra immagine sociale, la pubblicità, la capacità di socializzazione, la cultura su un piano spicciolo-ordinario.

In questa Casa si possono leggere possibili incidenti o contrasti con fratelli – coetanei – connazionali – ambienti scolastici – viaggi su breve percorso – rischi dovuti al maneggio di elettrodomestici.

Anche la capacità di seguire il “passo coi tempi”, la moda – l’aggiornamento, sono caratteristiche di questo settore.

Una Casa Terza molto stimolata può produrre quella capacità particolare di saper sfruttare gli ambienti, le correnti sociali o di lavorare nel settore dei mass-media.

Anche il giornalismo (aggiornamento rapido) rientra nelle possibilità della Terza Casa, mentre l’editoria (la grande pubblicazione) appartiene alla Decima.

LA QUARTA CASA, cosignificante del CANCRO, è il settore della FAMIGLIA d’origine, del focolare domestico e, per trasposizione, della CASA in cui si abita ordinariamente. Essa può esprimere il grado di attaccamento e il tipo di relazione che abbiamo verso la nostra famiglia e la nostra abitazione. Esprime altresì i gusti per l’arredamento e, per estensione, l’interesse per l’architettura.

Anche LA PATRIA raffigura un simbolismo esteso della casa-famiglia. Nativi del Cancro o persone con una Quarta Casa molto significativa, possono fare del patriottismo un grande valore morale.

I valori familiari e le tradizioni di famiglia, così come le professioni che si applicano all’arredamento e alla casa, sono da ricercarsi in questo settore. In senso lato essa esprime L’ATTACCAMENTO PER LE NOSTRE RADICI, per i nostri cari (si collega in buona parte alla Casa Seconda-Toro, però con un significato non strettamente materiale, ma essenzialmente affettivo e interiore) e infine il grado di dipendenza che abbiamo nei confronti di questi valori.

L’espressione finale è una non-autonomia in cambio della tranquillità e della dipendenza che ci vengono assicurate dai legami familiari, come ben sottintende l’alleanza, nella Quarta, di LUNA E VENERE.

LA  QUINTA CASA presenta delle analogie con il segno del LEONE. E’ il campo che meglio esprime la VITALITA’ del soggetto. Gli eccessi, i piaceri, gli svaghi, la sessualità sono le naturali derivazioni di una vitalità in senso strettamente essenziale. L’attività notturna e dunque la tendenza a vivere intensamente la notte come fosse un prolungamento del giorno, sono altre caratteristiche del settore.

Anche la RIPRODUZIONE è un’ovvia conseguenza della vitalità. A differenza del Toro-Casa Seconda che mette al mondo solo i figli che riesce a mantenere e che ama consapevolmente, tanto da garantire a ciascuno di loro un benessere materiale e morale, il Leone-Casa Quinta si riproduce indiscriminatamente come prolungamento perpetuo di sé e della sua stirpe e dunque il PATRIARCATO è il suo concetto esteso. La presenza della prole induce anche induce anche il concetto dell’insegnamento e della capacità didascalica. Se nel Sagittario-Casa Nona la ritroviamo come capacità di trasmettere concetti culturalmente elevati, nella Quinta Casa è soprattutto attitudine all’addestramento e all’educazione. Soggetti con una Quinta Casa molto evidenziata possono essere ottimi insegnanti e ammaestratori. Tutto quanto riguarda  gli amori, gli eccessi, i disordini e i figli si può leggere nella Quinta Casa.In questo settore troviamo inoltre l’interesse per il circo, lo spettacolo, le attività notturne come derivazione delle attitudini all’addestramento, al divertimento, alla vita notturna in generale.

LA SESTA CASA chiude il cerchio delle Case al di sotto della linea dell’orizzonte, quelle Case che esprimono un fondamentale legame con i nostri bisogni e con quegli elementi che ci danno sicurezza.   Cosignificante è il segno della VERGINE.  La  Casa Sesta esprime tutto ciò che è - rispetto all’uomo- “AL DI SOTTO” e “ PIU’  PICCOLO”.  Esprime il  LIVELLAMENTO e tutto quanto limita ed impedisce un autonomo pensiero, un’autonoma realizzazione. E’ ciò a cui, più o meno tutti, dobbiamo sottostare. Per trasposizione, ci riferiamo a certi elementi da cui dipendiamo: la burocrazia, il lavoro dipendente; le abitudini, le piccole manie, la quotidianità. Ancora, gli oggetti piccoli (miniatura), gli animali.  Oltre a questo, troviamo l’intero capitolo della SALUTE e della PULIZIA: il corpo (salute-malattia), l’igiene e la cura della persona (l’aspetto, l’eleganza o la trascuratezza). Questi concetti sono infatti riconducibili a tutto quanto ci condiziona in prima persona e a tutto quanto fa parte di una NORMA, di ciò che è socialmente accettabile o meno.

Sotto un profilo psicologico,  questa Casa con tendenze “livellatrici” esprime lo spirito gregario e dunque il riconoscersi in un GRUPPO, in una  CATEGORIA e confrontarsi con le REGOLE. Una Sesta Casa molto importante (anche molto lesa) può dirci se il soggetto vive bene o male uno stato di sudditanza, un lavoro dipendente, se è soggetto a problemi di salute, incidenti causati da animali (anche solamente PAURE), seccature burocratiche e un cattivo o buon rapporto con la disciplina ed i regolamenti in generale.        

http://www.contatoreaccessi.com/step_3.php