ARIETE  (21-22 marzo / 19-20 aprile)

Segno di fuoco- cardinale

Pianeti governatori: Marte- Sole- Plutone

Perché l’ARIETE è il primo segno dello zodiaco? Perché l’anno zodiacale comincia il 21 marzo e non il primo gennaio come l’anno solare?

Sono domande che sentiamo fare spesso e a cui ci siamo abituati a non dare una risposta. Così è l’astrologia e così l’abbiamo accettata da sempre. In realtà la risposta affonda le radici nel significato culturale del mondo occidentale. 

Come detto in premessa, l’uomo si è sempre immedesimato nell’alternanza ciclica delle stagioni che garantivano, nel loro perpetuo e identico rinnovarsi, un raccolto dopo la semina e dunque, una sicura fonte di alimento. Nel nostro clima occidentale la vita comincia alla fine di marzo, quando le prime gemme erompono e ovunque c’è fioritura: questo è l’inizio della primavera e il primo segno dell’astrologia occidentale che si affaccia a partire dal 21 marzo, è L’ ARIETE. Questo segno rappresenta la forza della natura nella sua prima esplosione di vita dopo la morte apparente dell’inverno. La nuova vita si manifesta con irruenza nel vigore dei germogli che sbocciano e daranno il via ad un nuovo ciclo annuale: è la vita che inizia.


Il segno dell’ARIETE trova grande corrispondenza con il suo momento stagionale. Slancio verso la vita. Sottovalutazione dei pericoli. Fiducia nei propri mezzi. Testardaggine. Slanci ottimistici seguiti da repentine cadute. Data la presenza di MARTE in domicilio primario nel segno, abbiamo un disprezzo del pericolo e della paura ( in perfetta antitesi nei confronti dell’esitazione dell’opposta Bilancia); l’atteggiamento è militarista, fatto di modi bruschi, linguaggio sbrigativo, gusti spartani, autoritarismo. Grande è il rispetto per l’ordine e per la gerarchia. Passionalità focosa e irruente, impeto, generosità. Tendenzialmente prevale l’erotismo sul sentimento. L’incostanza e la precarietà sono le caratteristiche del segno. La necessità di affermazione è molto forte ed il segno dell’ARIETE tende ad accentrare su di sé

lo sguardo e le attenzioni del pubblico, attraverso un protagonismo costantemente bisognoso di conferme.

LA TESTA è il punto somatico più vulnerabile dell’ARIETE.


curiosità

http://www.contatoreaccessi.com/step_3.php