ARIETE  (21-22 marzo / 19-20 aprile)

Segno di fuoco- cardinale

Pianeti governatori: Marte- Sole- Plutone

Perché l’ARIETE è il primo segno dello zodiaco? Perché l’anno zodiacale comincia il 21 marzo e non il primo gennaio come l’anno solare?

Sono domande che sentiamo fare spesso e a cui ci siamo abituati a non dare una risposta. Così è l’astrologia e così l’abbiamo accettata da sempre. In realtà la risposta affonda le radici nel significato culturale del mondo occidentale. 

Come detto in premessa, l’uomo si è sempre immedesimato nell’alternanza ciclica delle stagioni che garantivano, nel loro perpetuo e identico rinnovarsi, un raccolto dopo la semina e dunque, una sicura fonte di alimento. Nel nostro clima occidentale la vita comincia alla fine di marzo, quando le prime gemme erompono e ovunque c’è fioritura: questo è l’inizio della primavera e il primo segno dell’astrologia occidentale che si affaccia a partire dal 21 marzo, è L’ ARIETE. Questo segno rappresenta la forza della natura nella sua prima esplosione di vita dopo la morte apparente dell’inverno. La nuova vita si manifesta con irruenza nel vigore dei germogli che sbocciano e daranno il via ad un nuovo ciclo annuale: è la vita che inizia.

  

Il segno dell’ARIETE trova grande corrispondenza con il suo momento stagionale. Slancio verso la vita. Sottovalutazione dei pericoli. Fiducia nei propri mezzi. Testardaggine. Slanci ottimistici seguiti da repentine cadute. Data la presenza di MARTE in domicilio primario nel segno, abbiamo un disprezzo del pericolo e della paura ( in perfetta antitesi nei confronti dell’esitazione dell’opposta Bilancia); l’atteggiamento è militarista, fatto di modi bruschi, linguaggio sbrigativo, gusti spartani, autoritarismo. Grande è il rispetto per l’ordine e per la gerarchia. Passionalità focosa e irruente, impeto, generosità. Tendenzialmente prevale l’erotismo sul sentimento. L’incostanza e la precarietà sono le caratteristiche del segno. La necessità di affermazione è molto forte ed il segno dell’ARIETE tende ad accentrare su di sé lo sguardo e le attenzioni del pubblico, attraverso un protagonismo costantemente bisognoso di conferme.

LA TESTA è il punto somatico più vulnerabile dell’ARIETE.

.


L'Ariete considera l'amore come un bisogno primario, un istinto sano, pulito e naturale. Ecco perché non si perde in preamboli quando vuole manifestare i suoi sentimenti: insomma non li nasconde dietro inutili smancerie! Quando ama è per sempre... ogni volta! E' un conquistatore impaziente, che si stanca presto quando la resistenza è troppo forte o troppo lunga. Incline al colpo di fulmine e alle cotte improvvise, è soggetto a simpatie o a vere e proprie antipatie: per un Ariete non esistono le vie di mezzo!

Di spirito battagliero, piuttosto di fare la parte della preda, preferisce senz'altro essere il cacciatore.

Questo atteggiamento vale anche per la donna del segno, che più di ogni altra dello Zodiaco adotta in fatto di conquista un comportamento di tipo maschile: può arrivare al punto di corteggiare l'uomo che le interessa in modo diretto e senza falsi pudori. Essa non cerca di attirare l'attenzione con le armi classiche femminili della civetteria o della debolezza: la sua forte personalità e la sua concezione libera dell'amore glielo impediscono. In generale, l'Ariete sia uomo che donna non si preoccupa di fingere: svela con chiarezza i segreti della sua vita, i propri pregi e difetti. Di questi ultimi, ne ha davvero tanti, fra i quali l'impazienza che si dimostra soprattutto nella fase di corteggiamento, con la conseguenza di accorciare i tempi dei preliminari. Comunque sappiate che la sua è una corte ravvicinata, travolgente, talvolta insistente ma, tutto sommato, assai piacevole!



Com'è l'Ariete nei rapporti di coppia

Sia che si tratti di un flirt, sia che si tratti del suo matrimonio, una cosa è certa: la sua è una coppia chiusa e serrata! Non è disposto a venire a compromessi e pretende lo stesso dal partner. Inutile spiegargli che siamo nel 2000! Il concetto di coppia aperta trova il segno in questione decisamente sfavorevole e perfettamente "impermeabile". Ricordate che l'Ariete ha bisogno di un pretesto valido per derogare all'impegno preso: attenzione quindi a non rendere il rapporto con un Ariete una pessima routine... altrimenti cederà anche sotto la spinta di una passione non necessariamente folle! E come nessun altro segno dello zodiaco, è disposto a ricominciare daccapo con la stesso entusiasmo della "prima volta": perché ama con tutto se stesso, con la stessa energia dei vent'anni, anche quando arriva all'ennesima esperienza!

L'Ariete e la gelosia

L'Ariete è un segno possessivo ed esclusivista, ma fortunatamente considera la gelosia come una forma di debolezza. La gelosia è una tacita ammissione di poca fiducia in se stessi e questo atteggiamento non è una prerogativa del segno. Inoltre è indubbio che la gelosia causa complicazioni che l'Ariete non riuscirebbe a sopportare a lungo. L'unico frangente in cui il nostro Ariete diverrebbe geloso, sarebbe nel caso in cui colga la sua metà sul fatto: qui è valido il detto "occhio non vede, cuore non duole". Attenzione perché, messo di fronte

all'evidenza di un tradimento neanche lontanamente sospettato, accusa il colpo e per reazione istintiva lo restituisce nella stessa misura! Dopo avervi detto quello che pensa di voi, molto difficilmente tornerà sui suoi passi. Se l'Ariete perde la stima nell'altro, mette la parola "fine" alla sua storia d'amore, per quanto grande essa sia, senza troppi ripensamenti!

La sessualità dell'Ariete

Sul piano sessuale, è uno degli individui più saggi che ci sia: gli piace fare l'amore allo stesso modo in cui si alimenta. In questo settore, odia le limitazioni e le privazioni ma non commette eccessi! Attinge la sua ispirazione dalla realtà: la sua eccitazione nasce dal presente anziché dall'immaginazione o dalle fantasie. Sappiate che quando sta con voi, ci sta veramente e vi considera

l'unico protagonista in quei momenti. E' una persona tutta d'un pezzo: se un giorno il vostro abbraccio si facesse meno caloroso, andrà a cercarsi altrove conforto anziché sovrapporre alla vostra immagine quella di un personaggio famoso! E ve lo dirà in faccia, prima di finirci a letto!

Le zone erogene dell'Ariete

Per l'Ariete la scintilla di reazione risiede nella testa. Le carezze prolungate o le dita fra i capelli mettono in attivazione tutti i suoi sensori "erotici". E' un incentivo fortissimo che prelude al passo più "sostanzioso". Se poi prenderete il suo viso fra le mani e sfiorerete le labbra contro le sue... beh, il gioco è fatto!

Come sposare un Ariete

Non è un'impresa difficile sposare un Ariete: è importante che il fidanzamento non sia troppo lungo da farlo stancare prima! Primo segno dello Zodiaco, l'Ariete si distingue per la più alta percentuale di matrimoni contratti in giovane età. Gli Ariete sono precoci per natura e nutrono un profondo senso di indipendenza dalla famiglia. Talvolta sposano la prima persona che hanno conosciuto, convinti che la loro unione durerà per tutta la vita. Se successivamente si beccano una cotta, possono anche resistere per provare a se stessi che sono degli eroi!

http://www.contatoreaccessi.com/step_3.php