Gli Angeli non hanno un involucro materiale come noi, ma sono occhi che vedono, mani che toccano, cuori che amano    “Ecco io mando un angelo davanti a te”, dice il Signore a Mosè, “per custodirti sul cammino e per condurti nel luogo che ho preparato…”   In un brano della lettura ai Colossei (Dignità di Cristo), possiamo leggere che il Signore è l’immagine del Dio invisibile. Il primogenitori tutta la creazione, generato prima di ogni creatura, poiché per mezzo di lui sono state create tutte le cose, quelle nei cieli e quelle sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili.

tratto da internet 


 



Preghiera all'Angelo Custode

(di San Francesco di Sales)

Santo  Angelo, Tu mi proteggi fin dalla nascita. A te affido il mio cuore: dallo al mio Salvatore Gesù, poiché appartiene a Lui solo.  Tu sei anche il mio consolatore nella morte!   Fortifica la mia fede e la mia speranza, accendi il mio cuore d'amore divino!  Fa che la mia vita passata non mi affligga, che la mia vita presente non mi turbi, che la mia vita futura mi spaventi.

Fortifica la mia anima nelle angosce della morte; insegnami ad essere paziente, conservami nella pace! Ottienimi la grazia di gustare come ultimo cibo il Pane degli angeli! Fa che le mie ultime parole siano: Gesù, Maria e Giuseppe; che il mio ultimo respiro sia un respiro d'amore  e che la tua presenza sia il mio ultimo conforto.                                                 Amen




Le schiere angeliche sono uno dei canali attraverso i quali l'energia divina, l'energia creatrice che ha dato origine al nostro Universo e continua a nutrirlo, si manifesta nel nostro mondo della materia.

Il termine 'Angelo' deriva dal greco 'Angelos' che significa 'messaggero'; noi consideriamo infatti questo essere spirituale il messaggero di un certo numero di istruzioni che concernono lo sviluppo evolutivo della nostra natura più profonda e che ci permettono di crescere ed ottenere una maggiore armonia interiore.


I cori angelici

La tradizione ha classificato gli Angeli in gruppi differenti. Sappiamo dai testi antichi che vi sono nove categorie principali e ognuna di esse corrisponde a funzioni ben precise. È bene ricordare che c'è un legame stretto fra Astrologia ed Angeologia, penso infatti che l'una non vada senza l'altra; l'astrologia ci permette di comprendere l'esistenza ed il ruolo di certe energie e l'Angeologia ci insegna che sono le entità spirituali che ci permettono di ricevere queste forze spirituali e planetarie; ricordiamoci che la parola "Angelo" significa messaggero

La prima categoria angelica è costituita dagli ANGELI


 Gli ANGELI, le 'Energie Lunari': stimolano l'attività sensoriale, di immaginazione e di concretizzazione delle idee. Queste energie angeliche assistono gli esseri umani nello sviluppo delle loro esperienze sensoriali. La categoria degli Angeli è la più vicina agli esseri umani;  il loro ruolo principale è quello di aiutare l'uomo a sviluppare la sua percezione sensoriale a migliorare il suo rapporto con il mondo esteriore ed allo stesso tempo a sviluppare la sua vitalità e le sue potenzialità energetiche poiché gli Angeli operano direttamente sulla natura energetica dell'essere umano.

 Invochiamo quindi queste entità essenzialmente per armonizzare in noi i cinque sensi, per avere un rapporto più armonioso con il mondo esteriore Possiamo quindi invocare gli Angeli perché ci aiutino a sviluppare l'immaginario, ad armonizzare i sensi, a concretizzare il nostro lavoro e le nostre idee



Gli ARCANGELI, le energie di Mercurio: aiutano a sviluppare armoniosamente la comunicazione e il discernimento.

Queste entità sono più elevate degli Angeli e lavorano sull'essere umano ad un livello più sottile, il livello mentale. Ci aiutano quindi a sviluppare la funzione mentale, gli Arcangeli ci possono aiutare a vivere meglio gli scambi e la comunicazione, a sviluppare un modo più intimo e profondo di comunicare, hanno quindi un ruolo estremamente importante nell'evoluzione dell'essere umano poiché la comunicazione è essenziale.  


I PRINCIPATI, le Energie di Venere: aiutano ad armonizzare l'affettività, l'amore, la sensibilità il senso estetico (arte, poesia, letteratura) e sentimento.

I Principati insegnano a vivere il sentimento dell'amore più intensamente e più armoniosamente. Ci aiutano e ci infondono l'energia necessaria per pervenire al rispetto dell'altro, per acquisire la fiducia in noi stessi e negli altri.
Si possono invocare anche per sviluppare in noi la percezione della bellezza, dell'armonia e per lo sviluppo delle attitudini artistiche. 



Le POTESTA', le energie del Sole: aiutano a sviluppare l'identità profonda della persona, il saper governare se stessi e gli altri e ad acquisire la padronanza di sé.

Le Potestà ci aiutano a scoprire chi siamo veramente e ci insegnano a padroneggiare noi stessi (al di là delle maschere e delle costruzioni che ognuno ha creato su se stesso). L'energia solare è l'energia del re, l'energia che  dà il potere di governare; impariamo così, poco a poco, a governare noi stessi, a far si che lo spirito guidi il corpo e ad avere la capacità di gestire equilibratamente tutti gli aspetti della personalità, a sviluppare quindi la padronanza di sé che è importantissima nell'evoluzione spirituale.   Le potestà ci aiutano a sviluppare la capacità di controllare le nostre emozioni, i nostri pensieri, il corpo fisico e tutte la facoltà psichiche che ci compongono.



Le VIRTU', le energie di Marte: aiutano a sviluppare il coraggio, la forza interiore, la capacità di affrontare le difficoltà, la capacità di condurre una guerra interiore.

Nella Bhagavad Gita (scrittura hindù) si parla della 'guerra contro tutte le tendenze negative', per permettere alla santità dell'essere ed alla luce interiore di esprimersi pienamente. C'è un enorme lavoro da compiere per sviluppare questo coraggio, questa forza di combattere; ci capita spesso che questa forza, 

questo entusiasmo e dinamismo vengano meno, ed è proprio in questi momenti che le Virtù ci aiutano, risvegliando in noi quest'attitudine ad affrontare le difficoltà ed a sviluppare la capacità di condurre un lavoro di purificazione interiore. Le Virtù sono responsabili del lavoro alchemico di trasformazione dell'essere Con le Potestà impariamo a conoscere la nostra natura più profonda, mentre attraverso le Virtù impariamo ad eliminare tutto ciò che non è conforme a questa identità.

 


Le DOMINAZIONI, le energie di Giove: infondono gioia; fiducia; Fede.

Ci aiutano a comprendere che tutte le cose sono in abbondanza; siamo infatti circondati da forze cosmiche, universali e se ci manca qualcosa significa che noi stessi siamo chiusi a queste realtà. La fede è estremamente importante; attraverso di essa sviluppiamo un modo completamente diverso di concepire la vita, dobbiamo prendere coscienza che tutto quel che ci necessita è disponibile. E' sufficiente aprire il cuore, aprirsi alle esperienze e a queste energie positive che sono intorno a noi.

Le Dominazioni ci aiutano a sviluppare la fede ma anche a riconoscere il corpo come il tempio dello spirito ed a scoprire in ogni particella di materia la presenza dello spirito, di un'energia universale. 
Il lavoro specifico che si può svolgere con le Dominazioni è: sviluppare la fede, la fiducia in se stessi, nella vita e la capacità di aprirsi a ricevere dal mondo circostante. Un altro aspetto di Giove è la gioia; le Dominazioni portano l'uomo a vivere la gioia in modo pieno e profondo. 

http://www.contatoreaccessi.com/step_3.php